Need help? Chat now!

Hostwinds Blog

Cerca risultati per:


Gli esperti prevedono che il cloud storage debba triplicare entro il 2018 Immagine in primo piano

Gli esperti prevedono che il cloud storage debba triplicare entro il 2018

di: Bryon Turcotte  /  dicembre 16, 2013


I ricercatori prevedono che oltre 1 miliardo di personale nube gli account del servizio di archiviazione saranno attivi entro la fine del 2013, secondo un articolo pubblicato da Il sito web di Host Review. Il rapporto Indica che i dati compilati, raccolti dalla ricerca ABI, dimostra che questo è il doppio della quantità di conti che esistevano l'anno scorso.

Secondo il articolo, il rapporto ha continuato a proiettare che questi numeri aumenteranno di nuovo oltre il prossimo cinque anni, affermando che tale importo "_will più del triplo, raggiungendo 3,61 miliardi entro la fine del 2018. Secondo l'articolo, _" i ricercatori si aspettano inoltre che ci sarà un aumento di "_o decoraggio dei dati utilizzati da personale servizi cloud_. "I dati mostrano questo aumento da essere da" _685 petabyte nel 2013 a 3.520 petabytes_ "in quel periodo di tre anni.

Nell'articolo, gli esperti del settore hanno commentato questo aumento. Un esperto, Aapo Markkanen, analista senior, ha affermato: "Vari fattori stanno contribuendo al rapido aumento del personale nube diffusione, inclusa la "consumerizzazione" dell'IT aziendale e la proprietà di più dispositivi. Markkanen è stato anche citato nell'articolo da dire "Per esigenze di archiviazione, il driver più ampio è l'espansione e il miglioramento delle tecnologie delle fotocamere. In particolare, le telecamere incorporate negli smartphone hanno generato grandi quantità di immagini e contenuti video ad alta risoluzione. Questa tendenza verso fotocamere onnipresenti è destinata a intensificarsi, poiché le capacità delle fotocamere guadagnano terreno nel computer indossabile e nell'Internet delle cose."

Ulteriori informazioni su questi risultati e sull'impatto che gli esperti del settore si aspettano nel articolo originale qui a Il sito web di Host Review.

Scritto da Bryon Turcotte  /  dicembre 16, 2013