Need help? Chat now!

Hostwinds Blog

Cerca risultati per:


Il rapporto segna il 2013 come anno migliore per il crimine informatico Immagine in primo piano

Il rapporto segna il 2013 come anno migliore per il crimine informatico

di: Bryon Turcotte  /  aprile 23, 2014


Secondo un articolo pubblicato sul sito Web RE / Code, Verizon è programmato per il rilascio di un file rapporto che delinea i risultati che mostrano il 2013 per essere a anno storico per il cybercrime, secondo un articolo pubblicato sul sito Re / Code. Tra il monumentale attacco scatenato contro l'obiettivo, che comprendeva "il numero di carta di credito e di debito di circa 40 milioni di consumatori" e quelli contro Twitter, Facebook, e altri, il articolo Nota che il 2013 è stato un momento in cui gli incidenti di sicurezza informatica sono diventati una preoccupazione "_mainstream_" del pubblico.

La "relazione sulle indagini di violazione della violazione della telecomunicatrice" mostra che "_netrally tutte le violazioni dei dati di 1.300 plus confermate l'anno scorso sono state eseguite utilizzando solo nove modelli di attacco di base_" ma anche evidenziati nello stesso flusso di dati che "_ il numero di complessivamente attacchi è in aumento_ "- che probabilmente non è una grande sorpresa. Il rapporto Verizon (che contiene più dati da analizzare di qualsiasi altro rapporto del suo genere) delinea "_Data su attacchi da 50 aziende e organizzazioni, coprendo più di 63.000 computer sicurezza Incidenti e 1.347 violazioni confermate in 95 paesi_ ", secondo il articolo. Il articolo afferma che "_72 percento di tutti gli attacchi" è stato eseguito implementando "uno dei tre metodi" che può cambiare secondo l'industria mirata.

Il articolo afferma che quando gli analisti esaminano il "Industria finanziaria_ "Trovano che" _75 percento degli attacchi ha coinvolto le applicazioni web di hacking, il lancio Distributed Denial of Service (DDOS) attacchi o carta skimming_ ", quando un cybercriminale" _obtains una scansione di una carta di credito o di debito per usarlo per commettere frodi \."Sorprendentemente, secondo il_ articolo, I dati del 2013 hanno mostrato che "_Financial Motivations_" per gli attacchi erano in declino mentre "_atterems di rubare proprietà intellettuale" erano in aumento. Jay Jacobs, un analista di Verizon che ha co-autorizzato la relazione dell'azienda, è stato citato nel articolo Dire: "Non è più di soldi, ma chi ha la proprietà intellettuale."

Leggi di più in dettaglio articolo A proposito di quali tipi di dati sono stati compromessi più frequentemente e in quali ambienti si sono verificati questi attacchi, rendendo 2013 un anno storico.

Scritto da Bryon Turcotte  /  aprile 23, 2014