Hostwinds Blog


Cos'è un attacco DDoS?Rischi, prevenzione, mitigazione Immagine in primo piano

Cos'è un attacco DDoS?Rischi, prevenzione, mitigazione

di: Hostwinds Team  /  Maggio 31, 2023


Nell'era digitale di oggi, i siti Web sono diventati componenti critici delle aziende, fungendo da presenza online e spesso guidando le entrate.Tuttavia, i siti Web sono anche vulnerabili a varie minacce informatiche, tra cui gli attacchi distribuiti di negazione del servizio (DDoS), che possono avere gravi conseguenze.

Gli attacchi DDoS sono uno dei tipi più comuni e dannosi di attacchi che possono interrompere i siti Web e i servizi online.In questo articolo, approfondiremo il mondo degli attacchi DDO, comprenderemo alcuni dei diversi tipi di attacchi, come gli hacker li conducono ed esplorerebbero le migliori pratiche per proteggere il tuo web hosting da questi attacchi.

Cos'è un attacco DDoS?

Un attacco DDoS (Distributed Denial of Service) è un tipo di attacco informatico che utilizza botnet che mirano a interrompere la disponibilità e l'accessibilità di un sito Web o di un servizio online inondandolo con una quantità eccessiva di traffico o richieste, facendolo diventare sopraffatto e incapace di rispondere a richieste legittime da parte di utenti autentici.

Cos'è una botnet?

Le botnet sono reti di computer infetti, noti anche come "zombi" o "robot", che sono controllati dall'attaccante.Questi computer sono in genere infettati da malware attraverso metodi come e-mail di phishing, download drive-by o sfruttamento delle vulnerabilità del software per eseguire vari tipi di attacchi ai sistemi mirati.

Tipi di attacchi DDoS

Gli attacchi DDoS possono essere classificati in tre tipi principali: attacchi volumetrici, protocollo e strato di applicazione.

Attacchi volumetrici

Questi attacchi sopraffono il sito Web target con un'enorme quantità di traffico, facendolo diventare non disponibile per gli utenti legittimi.

Questo tipo di attacco è caratterizzato da un immenso volume di dati che inondano i server del sito Web, consumando tutte le risorse disponibili e rendendo inaccessibile il sito Web.

Esempio di un attacco volumetrico:

  • Amplificazione DNS: Sfruttare i risolutori DNS aperti per inondare un bersaglio con traffico di risposta DNS

Attacchi di protocollo

Gli attacchi di protocollo consumano risorse del server prendendo di mira le vulnerabilità nei protocolli di rete, come TCP/IP o DNS, per interrompere il normale funzionamento del sito Web.

Questi attacchi sfruttano le debolezze dei protocolli, causando il rallentamento del sito Web o diventare non disponibile.

Esempio di un attacco di protocollo:

  • Syn Flood: Sfruttando il processo di Handshake TCP inviando un'alluvione di pacchetti SYN TCP, esaurendo le risorse del bersaglio.

Attacchi a strato di applicazione

Gli attacchi dello strato di applicazione mirano specificamente al livello dell'applicazione del sito Web, con l'obiettivo di esaurire le risorse del server e interrompere la funzionalità del sito Web.

Questi attacchi spesso imitano le richieste legittime, rendendole difficili da rilevare e mitigare.

Esempio di un attacco a livello di applicazione:

  • Flood HTTP o HTTPS: Server Web o applicazioni schiaccianti inviando un numero enorme di richieste HTTP.

Come prevenire gli attacchi DDoS

Prevenire gli attacchi DDoS richiede un approccio a più livelli che prevede l'implementazione di varie tecniche, tra cui:

Implementazione di firewall

I firewall fungono da barriera tra il server del sito Web e Internet, filtrando traffico potenzialmente dannoso e consentendo solo il traffico legittimo.

La configurazione dei firewall per bloccare le fonti di attacco note e la creazione di regole per limitare il traffico in arrivo può aiutare a prevenire gli attacchi DDoS.

Load Balancer

Bilanciatori di carico Distribuire il traffico in arrivo su più server, impedendo a qualsiasi server di essere sopraffatto dal traffico.

Questo aiuta a mantenere la disponibilità e le prestazioni del sito Web, anche sotto carichi di traffico pesanti.

Sistemi di rilevamento delle intrusioni (ID)

Gli ID possono rilevare e avvisare attività sospette o dannose sulla rete, contribuendo a identificare e bloccare gli attacchi DDO in tempo reale.

Gli ID possono essere configurati per rilevare i modelli di attacchi DDoS, come elevati volumi di richieste in arrivo da un'unica fonte, e intraprendere le azioni necessarie per mitigare l'attacco.

Mitigare gli attacchi DDoS

Oltre alle tecniche di prevenzione, ci sono varie tecniche di mitigazione che possono essere impiegate per ridurre al minimo l'impatto di un attacco DDoS, tra cui:

Filtro del traffico

Il filtraggio del traffico prevede l'analisi del traffico in arrivo e il filtraggio del traffico potenzialmente dannoso in base a regole predefinite.

Questo può essere fatto a livello di rete o a livello dell'applicazione per bloccare o limitare il traffico da fonti di attacco note o indirizzi IP sospetti.

Tasso limitante

La limitazione della tariffa comporta l'impostazione dei limiti sulla velocità con cui le richieste sono accettate da un singolo indirizzo IP o da un intervallo specifico di indirizzi IP.

Ciò può aiutare a prevenire la travolgente server con un numero eccessivo di richieste da una singola fonte, che è una tattica comune utilizzata negli attacchi DDoS.

Protezione basata su cloud

Sfruttare i servizi di protezione basati su cloud può aiutare a mitigare gli attacchi DDoS filtrando il traffico nel cloud prima che raggiunga i server del sito Web.

I servizi di protezione basati su cloud hanno la scalabilità e le risorse per gestire gli attacchi su larga scala e possono aiutare a garantire la disponibilità del sito Web anche in carichi di traffico intensi.

Piano di risposta agli incidenti

Avere un piano di risposta agli incidenti ben definito può aiutare le organizzazioni a rispondere efficacemente agli attacchi DDoS.

Questo piano dovrebbe delineare i passaggi da adottare durante un attacco, compresi i protocolli di comunicazione, i ruoli e le responsabilità dei membri del team e le procedure per mitigare l'attacco e ripristinare le normali operazioni.

Monitoraggio e aggiornamento regolari

Il monitoraggio continuo del traffico del sito Web, dei registri dei server e dell'attività di rete può aiutare a rilevare e identificare i potenziali attacchi DDoS all'inizio.

È essenziale mantenere tutti i software, tra cui firewall, bilanciatori di carico e altre misure di sicurezza, aggiornati con le ultime patch e aggiornamenti per proteggere dalle vulnerabilità note che gli hacker possono sfruttare.

Resta vigile, preparati, rimani proattivo

Nel panorama digitale di oggi, gli attacchi DDoS sono una grave minaccia che può causare una significativa interruzione per i siti Web e i servizi online.Comprendere i diversi tipi di attacchi DDoS e come gli hacker li conducono è cruciale nell'attuare efficaci misure di prevenzione e mitigazione.

Implementando un approccio a più livelli che include firewall, bilanciatori di carico, ID, filtraggio del traffico, protezione basata su cloud e avendo un piano di risposta agli incidenti ben definito, le organizzazioni possono difendere meglio il proprio web hosting contro gli attacchi DDOS e garantire la disponibilità e le prestazionidei loro siti Web.

Il monitoraggio regolare e l'aggiornamento delle misure di sicurezza sono anche fondamentali per stare al passo con le minacce in evoluzione.Seguendo queste migliori pratiche, le organizzazioni possono proteggere il loro web hosting e mantenere una presenza online sicura e affidabile.

Rimani vigile, preparati e prendi misure proattive per difendere il tuo web hosting contro gli attacchi DDoS.

Articoli Correlati:

Scritto da Hostwinds Team  /  Maggio 31, 2023